TRASFORMARSI IN REGINE?BASTA UN ACCESSORIO!

TRASFORMARSI IN REGINE?BASTA UN ACCESSORIO!

Botticelli, in tempi insospettabili e senza alcune vocazione modaiola, aveva compreso il bisogno delle donne di sentirsi regine. Corone di fiori per ornare il capo era la soluzioni migliore e per di più a costo abbordabile. Le Inglesi non hanno fatto che riprendere l’idea customizzandola. Se il cappello è troppo impegnativo, soprattutto quando la temperatura veleggia verso i 23°, spazio alle corone di fiorellini intrecciate per vestire il capo. Non preziose come tiare ma molto femminili sfilano per le strade nell’estate londinese tra le under 30 che le acquistano sulle bancarelle di Spitafields come nelle piccole boutique di Shoreditch e Clerkenwell. Per entrare nella parte, perché non abbinare anche qualche gioiello smaccatamente finto ma divertente? La tappa è “Tatty Devine” (Brick Lane o Soho) dove Harriet e Rosie creano gioielli spiritosi, in materiali singolari (dal plexiglass ai piselli, dalla maglia ai popcorn). Da Principessa a Regina, invece, da “Butler & Wilson” (tube Bond Street) dove la bigiotteria viene venduta alla luce di lanterne rosse e l’aria di lusso si riflette non solo negli specchi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s