UN SOGNO “ESPRESSO”

Il caffè sta agli italiani come il the ai londinesi. La tazzina di inizio mattina è però un rito che con la Regina non ha grande feeling, nonostante il “single o double espresso” sia adottato da tutti i bar. L’adozione non corrisponde però alla realizzazione. Tranne qualche eccellenza. Che con le grandi catene – “Caffè Nero”, “Costa” e Starbucks” – ha poco a che vedere. Trovare il proprio caffè su misura a Londra è come scovare un ago in un pagliaio, quando vi si inciampa gli si giura fedeltà. “La caffettiera” in South Kensington è il mio ago. Fosse solo perché lo spazio per il bancone contiene a mala pena quello. Ma il tuffo aromatico fa dimenticare anche l’assenza di agio. La caffeina ha il potere di inebriare quando si è lontani casa. Anche i 15 mq condivisi con traballanti espositori in finto legno occupati dalle “eccellenze” di gusto italiane (dai sughi alle paste, dai cioccolati ai biscotti di marca riconoscibile), sembrano piazze d’armi. Quando poi in Notting Hill si scorge un’etichetta Illy, l’Italia sembra più vicina. Poco importa che la miscela non basti a colmare un’atavica mancanza di cultura in quanto a preparazione. Claudio Colajori, 36enne romano da oltre 9 anni in città, l’ha capito bene e ci ha costruito il suo business. Con “Doppio Coffee” (http://www.doppiocoffee.co.uk/) non solo distribuisce a oltre 400 tra bar e ristoranti chicchi lavorati da aziende italiane, ma fornisce anche un training per insegnare come si faccia un “italian espresso” agli addetti ai lavori londinesi. La sua Warehouse in Kentish Town Rd è un’oasi rassicurante quando per tenere a freno la malinconia basta un “ristretto”…

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s